Tempesta perfetta, nuova via sul Monte Bianco per Simon Richardson e Michael Rinn

Il report di Simon Richardson dell’apertura di Perfect Storm, una nuova via di 700 metri salita insieme a Michael Rinn in 8 giorni sul Picco Luigi Amedeo sul versante del Miage, lato italiano del Monte Bianco (4807 m)

Con tutta probabilità la prima via sulla parete nord-ovest del Picco Luigi Amedeo dopo quasi 30 anni e “la realizzazione di un sogno di 25 anni di scalare la parete ed attraversare completamente il Monte Bianco.”Ecco come si presenta Perfect Storm, tempesta perfetta, aperta a metà agosto sul Monte Bianco dalla cordata Simon Richardson – Michael Rinn che già nel 2016 aveva aperto una via nello stesso massiccio, ovvero sulle Grandes Jorasses. Richardson e Rinn hanno ora impiegato 8 giorni per salire un pilastro di 700 metri su “una delle parti della montagna più remote e difficili da raggiungere.” Ecco il report.

Tempesta perfetta di Simon Richardson

La nostra via si chiama Perfect Storm (700m, ED1, 6a+) e si trova sulla parete nord-ovest di Picco Luigi Amedeo, a destra della parete Miage. Dopo un avvicinamento e una ricognizione di due giorni dalla Capanna Quintino Sella, abbiamo iniziato a salire il 12 agosto sul pilastro triangolare tra le vie di ghiaccio Himalamiage (750m, ED1 Patrick Gabarrou, Giorgio Passino 18-19/01/1989) e Fanta Couloir (700m, TD Gian Carlo Grassi, Enrico Tessera 21-22/04/1984).

Abbiamo seguito una linea a zigzag sul lato destro del pilastro per nove tiri, mantenendoci a destra di una profonda gola nera. Quando il pilastro è diventato più ripido, ci siamo imbattuti in diverse vie senza uscita e abbiamo pensato di dover scendere, ma alla fine tre tiri difficili (6a+) hanno portato a terreno più facile e allo sperone superiore dove il granito passa allo scisto.

Abbiamo seguito lo sperone ben definito su roccia solida per sei tiri fino a dove la via è stata bloccata nuovamente da una liscia torre verticale. Abbiamo bivaccato qui, incerti sulla linea da seguire, ma la mattina successiva abbiamo scavalcato la torre facendo una calata e poi salendo un diedro strapiombante. Da qui, 100 metri di facile scalata hanno portato in cima al Picco Luigi Amedeo (4460 m).

Ormai aveva iniziato a nevicare, e abbiamo scalato la cresta di Brouillard in mezzo alla tempesta (il maltempo è arrivato 12 ore prima del previsto). Le condizioni in cima al Monte Bianco erano estreme, e siamo scesi fino alla Capanna Vallot seguendo le indicazioni della bussola mentre stava diventando buio, con visibilità ridotta a zero per la tempesta e con i pendii che scaricavano valanghe attorno a noi.

Abbiamo trascorso due notti nella capanna Vallot e il 15 agosto abbiamo proseguito attraversando l’Aiguille du Bionnaissay fino alla Rifugio Durier. Il giorno successivo abbiamo attraversato le Dômes de Miage e siamo scesi a Les Contamines la mattina seguente, concludendo la nostra avventura di otto giorni.

Secondo Luca Signorelli, Perfect Storm è la prima nuova via sulla parete dopo Himalamiage del 1989.

Click Here: Arsenal FC Jerseys

Leave A Comment

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *